imagealt

Circ. n. 112- accesso a scuola ed obblighi connessi alla presa di servizio

Istituto Comprensivo “ALBARO”

Via Montezovetto, 7 - 16145 GENOVA - Tel. 0103623668 - C.F. 95160180105

e-mail geic86400l@istruzione.it – pec geic86400l@pec.istruzione.it – www.icalbaro.gov.it

Genova, 31/08/2021

Circ. n° 112

Al personale docente e non docente neoimmesso in ruolo o di nuova destinazione presso l'I. C.Albaro

Al personale docente e non docente

LORO SEDI

OGGETTO: OBBLIGO DI ESIBIZIONE DELLA CERTIFICAZIONE VERDE COVID-19 DA PARTE DEL PERSONALE SCOLASTICO (ART. 9-ter DEL D. L. 52/2021 convertito in L. n. 87/2021 e del D. L. n. 11/2021

Com’è noto, la normativa in oggetto introduce, dal 1° settembre al 31 dicembre 2021, per tutti gli operatori della scuola, l’obbligo di possesso ed esibizione di certificazione verde, (il cosiddetto Green Pass), quale condizione indispensabile per poter effettuare la propria prestazione lavorativa in presenza, all’interno del sistema nazionale d’istruzione e formazione.

Si ricorda che il Green Pass si può scaricare dall’applicazione “Immuni” oppure si può richiedere recandosi presso una farmacia con il proprio tesserino sanitario; per ottenerne il rilascio è necessario che ci si trovi in una delle seguenti condizioni:

-aver completato il ciclo vaccinale (due somministrazioni);

-aver effettuato la prima dose o il vaccino monodose da almeno 15 giorni;

-aver contratto il COVID-19 da non più di sei mesi ed esserne guariti;

-aver effettuato un tampone con esito negativo da non più di 48 ore.

Il Ministero della Salute, con circolare n. 35309 del 4 agosto 2021 ha disciplinato la situazione dei soggetti per i quali la vaccinazione venga omessa o differita sulla base di specifiche e documentate condizioni di salute tali da renderla controindicata. Questa condizione va documentata con apposita certificazione di esenzione rilasciata, a titolo gratuito, dal personale sanitario secondo quanto disposto dalla circolare medesima, già trasmessa per il tramite della bacheca del R.E. in data 24 agosto 2021.

Si sottolinea che, ai sensi del c. 2 del medesimo art. 9-ter già citato in oggetto, la violazione del dovere di possesso ed esibizione della certificazione è sanzionata, in via amministrativa, dal Dirigente scolastico, con il pagamento di una somma da 400 a 1.000 euro ed incide sul rapporto di lavoro in quanto viene qualificata dalla norma come “assenza ingiustificata”, con conseguente sospensione della retribuzione e di ogni altro compenso o emolumento. In assenza di idonea certificazione verde, non potrà essere consentito l’accesso ai locali scolastici.

Si ritiene opportuno specificare che il possesso di certificazione verde o di esenzione, sul piano delle misure atte a contenere il contagio da virus Sars-CoV2, non incide sul mantenimento delle necessarie misure di profilassi già adottate, sul piano organizzativo, nel corso dell’a. s. 2020/21 (igienizzazione frequente delle mani, distanziamento, uso dei DPI, frequente aerazione dei locali, divieto di assembramento) che, quindi, vengono interamente riconfermate anche per il periodo attuale.

Si ringrazia per la sempre fattiva collaborazione.

.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Francesca Baldi

(firma autografa sostituita a mezzo stampa, ai sensi dell’art.3, c.2, del dlgs.39/93)